Intruglio a Cinque Stelle

A me sembra un intruglio non di poco conto. A cinque stelle. Ricostruiamo i fatti, edulcorandoli dalle opinioni, personali e non, su Grillo e sui contenuti di alcune tematiche. Il Movimento Cinque Stelle di Siena porta avanti da queste parti tante battaglie (giuste, sbagliate non è questo il punto): Mps, caso David Rossi e altro. I vertici nazionali (da Grillo in giù) piombano a Siena per “metterci il cappello”, anche giustamente dal loro punto di vista e per trainare tali battaglie anche a Roma o oltre. In inverno i pentastellati senesi danno vita alla campagna “Allonsanfàn” , per coinvolgere i senesi e spingerli a candidarsi per le comunali. Nel frattempo a gennaio, a livello nazionale, arrivano le “parlamentarie”, con selezione prima sul web e poi dello “staff” (e già su questo ci sarebbe da discutere…).  Da queste parti viene candidato all’uninominale (contro Borghi della Lega-centrodestra e Padoan del Pd, due “mostri” in tema di Mps) Leonardo Franci da Arezzo, ma soprattutto da Lega e Forza Italia (è un ex), con furore. Nel proporzionale arriva Luca Migliorino, senese d’adozione ma “lontano (issimo)” dall’attivismo in questa città (non lo dico io, ma gli attivisti storici), mentre Luca Furiozzi, grillino storico (regolarmente candidato anche in regione nel 2015), viene relegato in posizioni di ineleggibilità quasi scontata. Già questo causa allontanamento di alcuni militanti storici. La campagna elettorale per il 4 marzo è impalpabile a Siena: Luigi Di Maio sfiora appena il Chianti, a Siena non si vede nessuno e il Cinque Stelle non è quasi mai nel dibattito politico nostrano, fatto anche a colpi di Mps. Il Movimento prende comunque il 19 per cento, meno rispetto al 2013 e rispetto al nazionale, ma dato certo positivo se proiettato verso le comunali (con una campagna elettorale normale garantirebbe il ballottaggio). I grillini senesi attivano l’iter per avere l’ok dal fantomatico “staff” per l’utilizzo del simbolo: Luca Furiozzi candidato a sindaco, 27 senesi (fra cui Mauro Aurigi, ormai ex consigliere comunale) pronti a candidarsi nella lista. L’ok non arriva, senza alcuna spiegazione ufficiale; i vertici nazionali e regionali non si fanno vivi, ad oggi nessuna comunicazione formale o informale. Nel frattempo cominciano a girare gossip: dalla voce secondo cui Piccini avrebbe avuto addirittura il potere di bloccare i Cinquestelle (indiscrezione smentita con forza dall’ex sindaco sul “Corriere di Siena”) a quella secondo cui i senesi sarebbero invisi ai vertici perchè troppo critici su Mps, passando per un accordo già esistente fra Lega e M5s a livello nazionale, per favorire la prima a Siena (con De Mossi candidato) come merce di scambio per il contratto di governo (la città conterebbe davvero tanto…) o dalla vicinanza dello stesso Di Maio con i vertici di Widiba (la banca on line del Monte). Tutti spifferi, appunto, che rimangono parole al vento. Nel frattempo i restanti nove candidati a sindaci provano a conquistare un elettorato che, in realtà, appare poco “conquistabile”, puntato chi sulla “protesta”, chi sulla democrazia, chi sulle parole chiave del grillismo. Dal canto loro il Movimento (si può chiamare ancora tale?) di Siena organizza per domenica 27 un “meeting regionale”, a cui aderiscono attivisti da tutta la regione (compresi il gruppo escluso a Pisa e Campi Bisenzio, dove non ci sarà CinqueStelle alle elezioni) e anche da fuori per “fare il punto della situazione”. Il neo parlamentare Luca Migliorino approda a Siena per spiegare il detto patto di governo, ma non fa una parola sul Movimento senese. Addirittura Di Maio, nel blog delle stelle, dedica un “ps” a Siena: “Nessun meeting da noi organizzato per domenica”, durante uno “sproloquio” sul governo con la Lega.  Infine Luca Furiozzi e i suoi organizzato per il 1 giugno un incontro con i candidati sindaci, per capire come orientarsi il 10 giugno e a questo punto verrebbe da capire cosa ne pensi lo stesso Di Maio. Basta?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...