Immensa Alice

Ci sarebbe tanto da commentare, ma oggi preferisco emozionarmi. E’ la sensazione che ho avuto vedendo (e rivedendo) il video di Alice Volpi, l’assalto finale che le ha permesso di ottenere l’oro ai campionati del mondo di Fioretto in Cina. E poi non solo il – notevole – gesto atletico, ma le sue parole, da donna matura, da atleta matura, nonostante la giovane età; le dediche particolari; le lacrime. Certo, direte voi, in quanto senese vedere così in alto una persona che ha “bazzicato” il Cus con il maestro Daniele Giannini e che hai più volte incrociato per le vie della città è più semplice provare certi tipi di emozione, un po’ come avvenuto in passato – per fare un esempio – con l’amico Matteo Betti. A volte però un gesto, una parola, un volto colpiscono più di altro; e in quegli occhi così profondi e così emozionati io ho visto tante cose: anche il sacrificio, il lavoro in allenamento (documentato pure con gioia sul profilo Facebook di Alice), perfino i dolori personali (la perdita del nonno) e sportivi (l’amaro secondo posto lo scorso anno). Quando un atleta non riesce a trattenere le lacrime non è sinonimo di immaturità: è l’esatto contrario. E’ consapevolezza: non solo di avere raggiunto un traguardo straordinario, ma di averlo agguantato con fatica, coraggio, entusiasmo. Con tutta se stessa. Per questo, è stata un’immensa Alice.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...