Il prossimo segretario del Pd farà il segretario di se stesso

Dopo qualche “bacchettata” (si fa per dire) all’attuale maggioranza, è il turno del Partito Democratico. Perchè i Dem, soprattutto a Siena, non riescono (ancora) a trovare il bandolo della matassa e dopo le dimissioni all’unisono di Simone Vigni (segretario) e Fiorenza Anatrini (presidente assemblea) successive alla sconfitta elettorale, la reggenza (Gianni Guazzi, Massimo Cava, Stefano Bonacci) sta proseguendo le “consultazioni” per provare a individuare un nome digerito da tutte le correnti (meglio parlare di rivoli). Mentre il Pd parla con se stesso, però, c’è un mondo che, ahimè, continua a girare e dopo l’estate girerà ancora più vorticosamente, visto che riprenderanno, per esempio, tutte le attività amministrative al cento per cento. E nel frattempo i Dem proseguo in sospensioni ed epurazioni, in atti d’accusa, veti incrociati sui nomi, mentre l’autocritica è ancora avulsa da quel mondo. Sarebbe il caso di “voltare pagina” (tanto per mutuare il nome di una lista di De Mossi), anche dal punto di vista generazionale; e, certo, rispettare le norme dello Statuto su chi ha appoggiato questo o l’altro candidato invece di quello del Pd. Poi, però, guardare avanti e non indietro. Perchè, altrimenti, alla fine, fra iscritti sospesi, iscritti che se ne vanno di propria sponte, iscritti che non rinnovano, feste che non ci sono e volontari che spariscono, liti e litigi sui costolecci rimasti, il prossimo segretario del Pd prenderà le decisioni all’unanimità: con se stesso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il prossimo segretario del Pd farà il segretario di se stesso

  1. Foffo dell'acqua borra ha detto:

    non capisco caro Elio come mai continui a parlare di uno zombie come è il pd. prima c’era almeno la scusa che governavano loro: oggi neanche più quella. forse è il momento di rivolgere lo sguardo verso i veri soggetti, come lega e mov 5 stelle, che oggi spadroneggiano indisturbati

  2. Pingback: Sciogliete (questo) Pd | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...