Cuore tanto, ma anche cervello

Ne avevo già scritto alcuni giorni fa (leggi qui), normale che, anche dopo queste dichiarazioni (leggi qui), l’argomento sia nuovamente “di moda”. Capisco e comprendo la rabbia di tanti, la reazione “di pancia” di coloro che si sentono offesi da quello che è stato scritto da certi personaggi dopo l’infortunio di un cavallo durante il Palio Straordinario, l’impulso del cuore dei senesi. E’ sentimento, è passione: e tutto quello che riesce ancora ad esprimersi con l’istinto, in un mondo pre-organizzato, non è da denigrare. Oltre al cuore, però, c’è anche il cervello. Il Prefetto Armando Gradone, tuttavia, (come spiego nel post di cui sopra), non può “autorizzare” o, meglio, non può vietare alcuna manifestazione. Ci sono dei “paletti” di legge entro i quali muoversi e il rappresentante istituzionale nel territorio non può certo andare contro la normativa. Può “muoversi”, come ha detto, sui “tempi e le modalità”. Vedremo, dunque, quando e come ci sarà la manifestazione degli animalisti. Che ci sarà, qualora fosse chiesta in certi tempi e modi: non si può negarla. Facciamocene una ragione, benchè a volte sia bello far prevalerne il cuore al cervello. E utilizziamo questa situazione per fare qualche riflessione. Per esempio questo argomento, secondo il sottoscritto, rientra in quello più ampio di cui ho provato a dibattere e che comprende anche l’ampio mondo della comunicazione. Sono convinto che lo scontro, l’inseguimento dei temi, la chiusura verso l’esterno non siano strumenti da utilizzare per “contrastare” tali fenomeni (nel doppio senso del termine…). Serve diffusione di cultura, perchè, in un mondo ideale, nessuno si sogni neppure di pensarla una manifestazione del genere. Riflettiamoci su.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cuore tanto, ma anche cervello

  1. antonio ha detto:

    ti stimo e ti seguo con passione,lo sai, ma quando dici che la manifestazione non si può negarla sbagli. tante manifestazioni vengono impedite se non hanno i requisiti di sicurezza. è molto semplice, quindi il sig Prefetto non si appelli a presunte libertà costituzionali. perchè approvare una manifestazione organizzata da persone che hanno offeso pesantemente, vantandosene su internet, Siena e i senesi è normale? o è costituzionale, anche se qui il Palio non c’entra nulla, far togliere striscioni con l’effige del povero aldrovandi, ucciso dopo un fermo di Polizia e per il quale sono stati condannati di poliziotti? via,….prima di parlare di libertà costituzionali, per favore, informiamoci meglio (non mi riferisco a te, Elio)

    • eliofanali ha detto:

      Grazie del commento e della stima. Personalmente proverò a capire quali siano i reali poteri del prefetto. Il ragionamento comunque lo vorrei ampliare all’ultima parte del post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...