Per una volta

Da queste colonne (come su Radio Siena Tv o sul Corriere di Siena) il sottoscritto ha dispensato critiche, diciamo pure più che legittime, sull’operato del mondo pallonaro, della Lega e della governance del calcio italiano per quel pastrocchio accaduto da luglio ad oggi, un minestrone cucinato con ingredienti incredibili che ogni settimana si aggiungevano nel pentolone. L’ultimo dei quali era quello della Pro Piacenza, tre partite saltate a fine 2018 per lo sciopero dei calciatori senza stipendio. E che rischiava ieri di allungare (per l’appunto) il brodo. Per evitare la radiazione, infatti, il presidente Maurizio pannello non ha trovato niente di meglio che “raccattare” (è proprio il caso di dirlo) una manciata (dodici) di calciatori (o pseudo tali) per scendere in campo con l’Alessandria in qualche modo e quindi  evitare la suddetta cancellazione dal campionato (leggi qui). Il problema non è (o non solo) della Pro, ma di chi ha permesso che una società del genere riuscisse prima a iscriversi e poi a proseguire. Per fortuna, per una volta, c’è stato un intervento sensato, dall’alto, che ha impedito che dodici “giocatori”, di cui (pare) cinque senza contratto, scendessero in campo. Un atto giusto, autorevole e anche autoritario che nel minestrone di cui sopra regala un pizzico di credibilità dopo mesi di farsa. Per recuperare di pizzichi ce ne vorranno parecchi, ma almeno il segnale è da cogliere. Sperando che non sia una goccia nell’oceano delle cazzate fatte qui, mi si passi il francesismo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...