Sindaci e non indovini

A parte il fatto che l’allerta meteo “arancione”, cioè più grave, è prevista per la seconda parte della giornata (basterebbe leggere). A parte il fatto che le previsioni sono ormai scientifiche, ma ancora non è stata inventata la macchina che prevede il futuro. A parte il fatto che i sindaci non sono ancora indovini e non credo si divertano a chiudere le scuole e allertare la macchina della protezione civile. A parte il fatto che chiudere le scuole significa problematiche per le famiglie che devono in qualche modo capire a chi affidare la prole. A parte il fatto che burocrazia e normative italiane, spruzzate da qualche polemica di troppo, ci hanno fatto diventare un Paese in cui meglio aver paura che “buscarne”. Il problema è un altro e vale per tutti i sindaci di dovunque, di ieri, oggi, domani, neri, rossi, blu, verdi, arancioni e gialli. Quando arriva prima un’allerta e poi un “consiglio” dalla Prefettura, per i primi cittadini mi pare quantomeno di buon senso procedere con la chiusura delle scuole. Se poi non dovesse nevicare copiosamente, i disagi saranno sicuramente ridotti rispetto all’eventualità opposta con le scuole aperte. Detto tutto questo, non mi stupisco più di niente. Scuole aperte? Polemica. Scuole chiuse? Polemica. Nevica? Polemica. Non nevica? Polemica.A seconda di chi governa e a seconda di chi guarda, s’intende.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sindaci e non indovini

  1. Giacomo ha detto:

    Non concordo.
    Un amministratore , anche se non indovino, deve tener conto di tutto il corollario delle sue decisioni e non lavarsi le mani rimbalzando la responsabilità di quello che accade sugli altri( come ha fatto con il palio straordinario!)
    È stato dichiarato che la chiusura è stata motivata dal timore che alle 16.30 ci potessero essere problemi di traffico. Alle 16.30!
    L’ incompetenza( la stessa che si dichiarò pronto a chiudere le scuole , sempre per il palio straordinario, non sapendo che non avrebbe potuto!) non ha ricevuto congrui consigli tali da disporre l’uscita anticipata, in modo da favorire l’organizzazione delle famiglie, del traffico e non inficiare sui giorni del calendario scolastico.
    Ma incompetenza e inettitudine vanno a braccetto con presunzione!
    Le chiacchiere non fanno farina!

  2. Pingback: La sfera | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...