Scarpa slacciata

Un podista di quasi settanta anni, impegnato in una ultramaratona. Un altro podista, più giovane, impegnato anch’egli in una ultramaratona, sebbene di chilometraggio inferiore. Un ristoro. Due chiacchiere per confortarsi e confrontarsi a vicenda. Il più giovane, durante l’incontro, che sistema la scarpa slacciata e la linguetta al podista più anziano. Senza dire niente. E’ il racconto che mi è stato fatto e che mi colpisce particolarmente. Perché sottintende tutto un insieme di valori, di cultura, di passioni che solo certi tipi di sport sanno dare. Il podismo, la corsa, è uno di questi: dove la competizione – e non è retorica – c’è nella stragrande maggioranza dei casi “contro” te stesso più che contro qualcun’altro. Dove viaggio interiore e conoscenza del proprio corpo, sacrificio e emozioni si intersecano e si mescolano. Penso che fondamentale in ogni sport sia l’approccio personale, ma penso pure che una sorta di commercializzazione dello sport induca poi chi lo pratica a certi atteggiamenti che con la filosofia dell’attività sportiva stessa abbiano poco a che vedere. Certo che però una spinta dal basso di questo genere sia utile per continuare a trasmettere emozioni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...