Riflessioni elettorali (parte uno)

Ritorna il blog dopo un paio di giorni di lavoro intenso (non che sia diminuito…). Le premesse sono d’obbligo, in una riflessione parziale, ma che prova a essere approfondita e che proverò a dividere in almeno due parti per non tediare troppo. In generale non è mai facile paragonare i risultati delle elezioni, la cosa si fa più complicata in questa fase politica così fluida: una cosa, in sostanza, solo le politiche, una cosa le regionali, una cosa le amministrative, una cosa le europee. Mettere in paragone votazioni “diverse”, insomma, ha i suoi rischi, forse sarebbe meglio paragonare quelle relative al medesimo ente (le europee di cinque anni fa con quelle di domenica, per capirsi), nella consapevolezza, però, che si tratta di ere geologiche diverse, vista la fluidità di cui sopra. Quando si vota per le amministrative, ad esempio, si punta più sul contatto locale, che sia il primo cittadino o un candidato al consiglio, oltretutto con la proliferazione (in tutti gli schieramenti) di liste civiche che in qualche modo nascondono (volutamente o meno) i simboli dei partiti. In parte (ne parlerò poi) lo hanno dimostrato anche queste ultime votazioni, benché ci sia di che riflettere se nel medesimo giorno si vota in un modo in una scheda e in un modo in un’altra: ma non diamo giudizi semplicistici, necessario ragionarne a fondo. Allo stesso tempo, è innegabile che i cittadini si rechino alle urne (chi c’è andato, s’intende, perché anche sull’astensione ci sarebbe da parlare molto…) e che quindi i risultati, pure delle europee, abbiamo un valore, significhino qualcosa: si mette una croce su un simbolo, a volte si scrive anche una preferenza. Non è un sondaggio, è qualcosa di più: è un voto e la tendenza a livello nazionale e sui territori deve essere foriera di riflessioni da parte di tutte le forze politiche. Quelle che hanno vinto, quelle che hanno pareggiato, quelle che hanno perso. E’ evidente, infatti, che siano poi le urne a dare gli indirizzi alla politica e non viceversa.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...