Alla fiera dell’est (e tre ps)

In principio fu il Pci (ma non era solo). Poi arrivarono il Pds e il Partito della Rifondazione Comunista, nella quale confluirono Democrazia Proletaria e il PdUP. Attenzione, però, perché parte di Dp andò dentro la Lista Verde, nella quale entrarono anche alcuni del Partito Radicale. Rifondazione si scisse in Comunisti Unitari, Comunisti Italiani, Partito Comunisti Lavoratori e Sinistra critica. Nel frattempo nacquero i Democratici di Sinistra, nei quali confluirono i Laburisti, i Comunisti Unitari, i Riformatori per l’Europa, i Cristiano Sociali, la Sinistra Repubblicana. Parallelamente dal Psi si staccarono i membri di Sdi e i sopracitati Riformatori per l’Europa. Qualcuno finì nella Rosa nel Pugno, stretta diramazione del Partito Radicale, che nel frattempo si era lasciato per strada la Sinistra Democratica. Dai Ds con la Margherita e il Partito Popolare, arrivò il Partito Democratico, che raccolse anche qualcosina dei Riformisti. Nel frattempo la Sinistra arcobaleno provò a raggruppare Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Sinistra Democratica e Solidarietà Internazionalista, nata dalla scissione di Sinistra Acritica, che fondò Sinistra Indipendente. Anche se alcuni Comunisti Italiani fondarono Sinistra Popolare, adesso sfociata nel Partito Comunista. Dalla Sinistra Arcobaleno si tornò a Rifondazione Comunista, quindi Sinistra e Libertà, che racchiuse anche i Verdi, anche se alcuni andarono con la Lista Ingroia, nel quale confluirono Italia dei Valori. Poi nacque Sinistra Ecologia e Libertà, sponda de L’Altra Europa di Tsipras. Da Sel nacquero Led socialisti europei, alcuni dei quali traslarono nel Pd, quindi Sinistra Italiana, che confluì parte in Liberi e Uguali, nato dal Pd, assieme a Possibile, altro movimento nato dall’uscita dal Pd. Da Si si creò Campo progressista e La Sinistra. Nel frattempo dal Pd è arrivata Italia Viva. Che alla fiera dell’est mio padre comprò (e ho lasciato qualcuno per strada, tipo il Partito Marxista Leninista).

Ps 1: ci ha lasciato Giuliano Garosi, giornalista senese. Una delle persone più simpatiche e divertenti che abbia mai conosciuto: alla radio, al giornale, per strada, allo stadio. Che la terra ti sia lieve.

Ps 2: da stare si comincia a festeggiare, con la presentazione del Numero Unico nella Sala delle Vittoria della Giraffa (ore 18,30).

Ps 3: su Facebook sta tornando la moda di postare gli articoli interi dei quotidiani senesi (sottolineo interi). A parte che sarebbe interessante fare una verifica su come si ottengono tali articoli in Pdf, invito a comprarlo il giornale. Costa pochino e un po’ di lettura in più non fa mai male: ci sarebbe dietro un lavoro (peraltro sempre meno remunerato, ma questo è un discorso lungo e generale). Poi potete commentare quanto volete.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...