Ignobile

Non trovo migliore o peggiore termine per definire colui/colei che oggi si è adoperato/a per fare quel video, accorrendo non per provare a soccorrere la povera ragazza che si è gettata dalla Torre del Mangia, ma per registrare tutto con lo smartphone e, quindi, far viaggiare quel video sui social. Non ci sono giustificazioni, come non ci sono per quelli che – al di là di altre esigenze (professionali o altro) – lo hanno condiviso. Quando una società arriva a questi livelli, forse, varrebbe la pena fermarsi e rifletterci su. Perché il gesto, un gesto del genere (anche quello dell’inoltro, s’intende), anche se fosse generato da una stupida inconsapevolezza, si crea sedimentando un atteggiamento, quasi quotidianamente. In ogni luogo della propria quotidianità, sia esso la scuola, la famiglia, perfino la parrocchia o il circolino. E difficilmente si crea da solo, ma attraverso il contesto in cui si vive. Emulazione, contestualizzazione, ambiente non “protetto” da valori culturali e perfino etici. Il problema è che l’indignazione sui social di queste ore – che presto si tramuterà in un possibile linciaggio –  non può essere effimera: deve andare più in là della punizione e della condanna del gesto. Perché altrimenti è tutto inutile: anzi, lascerebbe solo le ferite del suddetto linciaggio e basta. Bisogna andare più in fondo, analizzare la morbosità gossippara nella quale siamo – forse irrimediabilmente – caduti. Oggi, in una piazza silenziosa e attonita, a un certo punto ci è voluto l’intervento di una persona adulta per frenare urla e corse di alcuni adolescenti che, evidentemente, sentivano il bisogno di avvicinarsi il più possibile al luogo del fatto. A volte credo che non ci sia speranza. A volte credo che ci sia bisogno di lottare per continuare ad averla.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ignobile

  1. Clara ha detto:

    La gente è malata David,ogni giorno ne ho la riprova,ma questo è davvero assurdo e ignobile,le persone oggigiorno sono indifferenti a tutto e tutti,oso dire che in queste circostanze provino anche un gusto perverso a riprendere tragedie come questa che peraltro meritano pudore e rispetto per le famiglie coinvolte,non ho parole,solo disgusto…che riposi in pace questa ragazza….

    "Mi piace"

  2. Pingback: Ha fatto bene | Il blog di Elio Fanali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...