La solidarietà

Il rettore del Magistrato delle Contrade ha scelto la cerimonia di Sant’Ansano per fare un preciso riferimento alla nuova indagine sui fronteggiamenti fra contradaioli. “Vorremmo esprimere anche un pensiero particolare e un sentito sostegno a quei contradaioli che sono preoccupati per le vicende che attualmente li coinvolgono”, ha detto Claudio Rossi. Presa di posizione chiara e netta, senza se e senza ma. Quindi da applaudire. Aspettiamo di conoscere con dovizia i documenti e gli atti che hanno fatto partire questa nuova indagine, prima di esprimere un giudizio. La solidarietà è importante, anche se può apparire scontata, ma, come per altri argomenti cittadini, bisognerebbe non fermarsi qui: e, una volta conosciuti i perché, cominciare a rifletterci su. Internamente e esternamente, non ragionando secondo il motto “si fa come ci pare”, ma, allo stesso tempo, rivendicando l’unicità di una città e di una storia. Credo fermamente che l’autodeterminazione delle Contrade e la loro unità di intenti siano un ottimo punto di partenza. Che non esclude vita natural durante le problematiche di cui sopra. Ma aiuterebbe. Inutile, altrimenti, accendersi (anche legittimamente) in questa fase, perché si rischia di fare la fine della paglia. 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...