Fra montagna e poesia

Qualche sensazione inedita di pace e di tranquillità. Per trovarle, a volte, bisogna andare a più di mille e cinquecento metri di altezza. Per riscoprire il silenzio naturale dell’aria rarefatta di quota, gli odori puri e la freschezza del cielo. Non che io sia un particolare amante del trekking o dei sentieri di montagna, ma sono sensazioni da ri scoprire. La calma e la tranquillità di una lunga passeggiata, con in mezzo qualche riflessione mentale, altre chiacchierate e anche qualche ispirazione che metti per scritto sulla tua moleskine. Ed anche, se capita, qualche sosta a leggere qualche pagina del libro che ti sei portato dietro. Il mal di gambe e la spossatezza di quando rientri possono sono bilanciati dalla serotonina e dall’aria nuova che ti è entrata nei polmoni. E domani si replica. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...